Cooperazione; Sereni a Dakar in occasione 9° Forum Mondiale dell’Acqua e per incontri bilaterali

La Vice Ministra Marina Sereni ha incontrato oggi a Dakar il Rappresentante speciale del Segretario Generale delle Nazioni Unite per il Sahel, Mahamat Saleh Annadif. Al centro dei colloqui, la sicurezza nel Sahel, il Mali, la collaborazione con le Nazioni Unite e i progetti italiani di cooperazione allo sviluppo in Africa occidentale. Sereni, in Senegal in occasione del 9° Forum Mondiale dell’Acqua e per una serie di incontri e colloqui con esponenti politici del Paese africano, ha visitato nel pomeriggio lo stand dell’Agenzia italiana per la Cooperazione allo sviluppo (Aics) dedicato all’acqua. Qui ha partecipato alla presentazione del progetto Migra (Migrazioni, Impiego, Giovani, Resilienza, Auto-impresa), sviluppato da Aics Dakar con l’obiettivo di informare e inserire in percorsi lavorativi giovani, donne e migranti di ritorno nelle zone frontaliere tra Guinea-Bissau, Senegal e Guinea-Conakry e rafforzare le associazioni locali nella presa in carico dei migranti di ritorno in situazione di vulnerabilità.

Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale | Read More

Incontro del Sottosegretario di Stato agli Affari Esteri e alla Cooperazione Internazionale Manlio Di Stefano con la Segretaria di Stato all’Economia della Confederazione Elvetica Marie-Gabrielle Ineichen-Fleisch

Il Sottosegretario di Stato On. Manlio Di Stefano ha avuto oggi una fruttuosa riunione di lavoro con la Segretaria di Stato all’Economia della Confederazione Elvetica Marie-Gabrielle Ineichen-Fleisch, incentrata sulle relazioni bilaterali, sulla crisi ucraina e sulla riforma dell’Organizzazione Mondiale del Commercio. Il colloquio ha fornito a entrambi l’occasione per confermare e valorizzare “l’eccellente partenariato tra Italia e Svizzera”. Alla Confederazione Elvetica “siamo legati da rapporti storici, intense relazioni transfrontaliere, profondi legami politici, economici e culturali, come dimostra la sottoscrizione di numerosi accordi bilaterali negli ultimi anni e il proficuo dialogo tra i nostri Paesi”, ha dichiarato il Sottosegretario Di Stefano. La Svizzera è, infatti, il quinto partner commerciale dell’Italia, con un interscambio di circa 38 miliardi di euro e un surplus italiano di 16 miliardi.

Nel corso dell’incontro, l’On. Di Stefano e la Segretaria di Stato Ineichen-Fleisch hanno ricordato gli ottimi rapporti commerciali e d’investimento tra Italia e Svizzera e discusso delle prospettive di cooperazione economica e commerciale future, soprattutto nel settore dell’energia pulita, in quello farmaceutico e dei trasporti. La Segretaria di Stato ha manifestato l’interesse delle imprese svizzere per il mercato italiano e per le opportunità di investimento legate al PNRR. A questo proposito, il Sottosegretario Di Stefano ha esposto le iniziative lanciate dal Governo italiano, in particolare, dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, a sostegno delle aziende, che consentono di approfondire ulteriormente le relazioni economiche bilaterali. Tra queste, l’On. Di Stefano ha menzionato il Fondo di Venture Capital e il Patto per l’Export, di cui è parte la campagna di nation branding Be IT.

Riguardo alla crisi ucraina e alle conseguenze economiche in Europa, il Sottosegretario e la Segretaria Di Stato svizzera hanno concordato sulla “necessità di ripensare le catene globali del valore” e di diversificare le importazioni di energia e materie prime, per diventare “indipendenti dalla Russia” e affidarsi “maggiormente a Paesi like-minded”, come ha affermato l’On. Di Stefano.

Il Sottosegretario Di Stefano e la Segretaria Di Stato Ineichen-Fleisch hanno poi affrontato i maggiori temi in agenda presso l’Organizzazione Mondiale del Commercio in vista della prossima Conferenza Ministeriale, che riguardano principalmente la proprietà intellettuale sui prodotti farmaceutici, i sussidi alla pesca, l’agricoltura e la riforma istituzionale dell’Organizzazione. Rispetto a tali questioni, il Sottosegretario Di Stefano ritiene necessario “favorire quanto prima l’avvio di un negoziato”.

Il Sottosegretario Di Stefano ha infine ricordato la candidatura di Roma a ospitare Expo 2030 ed esposto alla Segretaria di Stato Ineichen-Fleisch la specificità del progetto italiano, incentrato sulla sfida della rigenerazione urbana alla luce della transizione verde e digitale. La candidatura italiana è “fondamentale per ridare slancio all’Europa dopo il difficile periodo pandemico e la crisi ucraina”, ha concluso il Sottosegretario.

Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale | Read More

Vancouver, webinar su “Sicurezza alimentare sulla Terra”

Il Consolato Generale d’Italia in Vancouver, insieme alla locale Camera di Commercio italiana, ha organizzato un webinar dal titolo “La sicurezza alimentare sulla Terra: insegnamenti dai sistemi di produzione alimentare nello spazio”. Un evento che si inserisce nella celebrazione della sesta edizione dell’Italian Design Day.

Relatrice del webinar sarà l’architetto e ingegnere Valentina Sumini di Milano che, in questa occasione, presenterà la “Soluzione alimentare per lo spazio”, una strategia di produzione alimentare ideata in collaborazione con COESIA S.p.A., gruppo specializzato in packaging, e il Pastificio RANA S.p.A.

La necessità di un utilizzo efficiente di volumi, acqua e altri elementi per la produzione alimentare potrebbe favorire l’implementazione di tecnologie con un minore impatto sulle risorse necessarie per la produzione di alimenti anche sulla Terra, in particolare in regioni caratterizzate da una scarsità delle stesse.

Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale | Read More

Comunicato congiunto dei Paesi ‘Quint’ su Kosovo

Francia, Germania, Italia, Regno Unito e Stati Uniti hanno svolto un intenso lavoro nei mesi scorsi per individuare d’intesa con i Governi di Kosovo e Serbia una soluzione pragmatica per consentire ai cittadini kosovari aventi diritto, di esercitare il loro diritto a partecipare alle elezioni in Serbia previste il 3 aprile 2022.

Siamo consapevoli che la decisione di permettere o meno lo svolgimento sul proprio territorio di operazioni di voto per le elezioni di un altro Paese sia una prerogativa del Governo del Kosovo. Nell’apprezzare la disponibilità della Serbia a individuare una soluzione, abbiamo preso atto con forte disappunto della decisione del Governo del Kosovo di rigettare una proposta costruttiva avanzata dai Paesi del QUINT. Con tale decisione il Governo kosovaro non è riuscito a dimostrare il suo impegno nella tutela dei diritti civili e politici di tutti i suoi cittadini, inclusi gli appartenenti a minoranze.

Tale atteggiamento del Governo del Kosovo non è linea con i nostri valori e principi e minerà le sue aspirazioni europee.

A seguito dell’invasione russa dell’Ucraina, abbiamo accolto con favore l’allineamento del Kosovo ai comunicati e alle dichiarazioni ufficiali dei Paesi Membri del QUINT e dell’UE. Tuttavia, il Kosovo è altresì chiamato ad assicurare piena aderenza ai suoi valori fondanti e alle sue responsabilità per la stabilità regionale e a rispettare i processi democratici, nonché a impegnarsi nel proteggere i diritti delle minoranze.

Ci attendiamo che il Governo kosovaro agisca nell’interesse di tutti i suoi cittadini, lavorando per ridurre le tensioni e impegnandosi in maniera costruttiva nel Dialogo facilitato dall’UE per la normalizzazione delle relazioni con la Serbia. Tale impegno rappresenta un elemento cruciale per progredire verso un accordo di normalizzazione delle relazioni, il raggiungimento del quale potrà definitivamente sbloccare la prospettiva europea del Kosovo.

Ribadiamo il nostro forte appello al Kosovo e alla Serbia affinché si astengano da azioni e dichiarazioni che innalzano la tensione e che possono condurre a incidenti.

 

Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale | Read More

Dakar: presentato prodotto italiano che sostituisce il cemento

L’Italian Design Day in Senegal è stata l’occasione per presentare un prodotto frutto dell’ingegno italiano: ‘’Monolyto’’, un’armatura in plastica riciclata che sostituisce i mattoni in cemento. Realizzato nella regione di Dakar, a partire da un brevetto italiano dalla creatrice Maddalena Martigli, “Monolyto” rappresenta una soluzione ecosostenibile, innovativa, che riduce l’impronta di carbonio grazie a un prodotto più leggero e più solido del mattone tradizionale.  La presentazione è avvenuta nell’ambito di un evento, inserito tra le iniziative per la sesta edizione della Giornata del design italiano 2022 dedicata a “Rigenerazione. Design e nuove tecnologie per uno sviluppo sostenibile”, che ha riunito al Comptoir Commercial du Senegal più di 70 rappresentanti istituzionali, imprenditori, designer e ONG, senegalesi e italiani.

L’Ambasciatore d’Italia in Senegal, Giovanni Umberto De Vito, in apertura dell’iniziativa ha sottolineato “l’importanza di questo evento in Senegal, nostro partner e amico privilegiato in Africa Occidentale’’. ‘’È un grande onore – ha detto –  poter contare sulla presenza di membri del Governo italiano e senegalese per questa occasione che valorizza la creatività delle nostre imprese, applicata ad un settore economico e dinamico dove la collaborazione bilaterale offre un grande potenziale”. All’iniziativa erano presenti, tra gli altri, la sottosegretaria alla Transizione Ecologica, Ilaria Fontana, in visita a Dakar e il Capo di Gabinetto del Ministero dell’Urbanismo senegalese, Abass Ndiaye.  “Riutilizzare, aggiustare, rinnovare e riciclare i materiali e i prodotti esistenti è oggi un’esigenza parallela allo sviluppo di quelli nuovi con una sempre più stretta collaborazione tra designer e produttori’’ ha dichiarato Ilaria Fontana.

Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale | Read More

ITALIAN DESIGN DAY 2022 – VI EDIZIONE

Il meglio del design italiano protagonista in oltre 100 Paesi con il tema Ri-Generazione – Design e nuove tecnologie per un futuro sostenibile

Con centinaia di iniziative realizzate in tutto il mondo, il 23 marzo si svolge la VI edizione dell’Italian Design Day, manifestazione nata nel 2017 per promuovere all’estero il meglio dell’arredo, dell’architettura e del design italiano.

Per l’edizione di quest’anno è stato scelto il tema Ri-Generazione. Design e nuove tecnologie per un futuro sostenibile, che evidenzia una delle sfide attuali che il design si trova ad affrontare: promuovere una transizione degli stili di vita che unisca funzionalità e benessere con sostenibilità e impatto ambientale, ri-generando, – nelle idee e nella pratica – gli oggetti e gli spazi. Riutilizzare, rigenerare, rinnovare e riciclare i materiali e i prodotti esistenti è oggi un’esigenza parallela allo sviluppo di quelli nuovi. Per raggiungere questo obiettivo saranno sempre più essenziali il dialogo e la collaborazione tra i designer da una parte e tutti gli interlocutori attivi su questi temi nel contesto socioeconomico, dalle aziende produttrici ai centri di ricerca e sviluppo tecnologico, dall’altra. L’obiettivo è concepire nuovi prodotti e nuovi processi in base a tecnologie sostenibili fondate sul concetto di economia circolare.

In tale cornice, la rete diplomatico-consolare, degli Istituti Italiani di Cultura e degli Uffici ICE nel mondo organizza mostre, presentazioni di oggetti e progetti di design, concorsi e seminari in oltre 100 Paesi. Le iniziative, in presenza o in formato ibrido, coinvolgeranno oltre 115 tra i più noti e qualificati designer, architetti, ricercatori, imprenditori e giornalisti specializzati italiani per esaltare il valore della creatività italiana e riflettere sull’evoluzione del design all’interno di un contesto dinamico e globalizzato e sulla sfida a cui esso è chiamato a rispondere: la promozione di una transizione ecologica dei nostri stili di vita attraverso l’apporto fornito dall’innovazione tecnologica.

Così il Direttore Generale per il Sistema Paese del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, Ambasciatore Lorenzo Angeloni: “Giunto alla sua sesta edizione, l’Italian Design Day è un appuntamento tra i più attesi e apprezzati nel panorama delle iniziative realizzate dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale per la promozione integrata dell’Italia. Dal 2017, grazie all’impegno della nostra rete diplomatico-consolare, degli Istituti Italiani di Cultura e degli Uffici di ICE Agenzia, la manifestazione ha portato nel mondo il meglio dell’arredo, del design e dell’architettura italiani, per favorire l’internazionalizzazione di un comparto industriale strategico attraverso iniziative di sostegno all’export, alle imprese di settore e all’attrazione turistica sui territori.”

Così il Direttore Generale Creatività Contemporanea del Ministero della Cultura, Onofrio Cutaia: “Anche quest’anno la Direzione Generale Creatività Contemporanea ha voluto sostenere con convinzione l’Italian Design Day, con l’obiettivo di promuovere il lavoro e la conoscenza dei talenti e delle eccellenze del nostro Paese in un settore strategico come quello del design, che è una delle espressioni creative più strettamente legate alla contemporaneità. Dovere delle istituzioni è incentivare tutte le azioni necessarie per supportare questo comparto decisivo per il Made in Italy, anche a livello internazionale, e sostenere la rete delle imprese culturali e creative che operano in stretta sinergia per la crescita di questo settore strategico, anche in nell’ambito digitale e green”.

L’Italian Design Day 2022 è promosso e organizzato dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale e dal Ministero della Cultura, grazie al contributo della Direzione Generale Creatività Contemporanea nell’ambito delle iniziative beIT e Vivere all’Italiana. 

Hanno collaborato per l’organizzazione generale e la comunicazione Fondazione ADI Collezione Compasso d’Oro, ADI Associazione per il Disegno Industriale, ITA ICE Italian Trade Agency, Triennale di Milano, Salone del Mobile Milano,FederlegnoArredo, Altagamma.

Per maggiori informazioni: https://www.italiandesignday.it/

Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale | Read More

Germania, numerose iniziative per l’Italian Design Day

L’Ambasciata d’Italia a Berlino ha aperto le iniziative in programma per la sesta edizione dell’Italian Design Day con un dibattito su design, nuove tecnologie e futuro sostenibile. Ad affrontare il tema sono stati Marco Sammicheli, responsabile relazioni internazionali della 23ma Triennale nonché Sovrintendente del Museo del Design Italiano, e il designer tedesco Konstantin Grcic (già tre volte Compasso d’Oro ADI, le cui opere figurano nelle collezioni permanenti del MoMA e del Centre Pompidou). A moderare l’incontro è stata Elke Buhr, Direttrice di Monopol, rivista tedesca di arte e lifestyle.

“Sempre più spesso i designer devono affrontare sfide multiple per creare oggetti che siano funzionali, belli e sostenibili”, ha sottolineato l’Ambasciatore Armando Varricchio, aprendo l’incontro. “Sostenibilità è la parola chiave per il nostro futuro – ha proseguito – Il design deve rinnovarsi, andare oltre gli spazi che ha già scoperto e conquistato per esplorare nuove dimensioni, siano esse nuove idee o nuovi materiali o processi produttivi”.

Per l’Italian Design Day sono molteplici le iniziative organizzate dalle articolazioni del Sistema Paese in Germania. A Colonia, l’Istituto Italiano di Cultura ospita la mostra “IT is : Tradizione, Invenzione, Condivisione e Responsabilità nel design italiano contemporaneo” dedicata a designer italiani rappresentativi di un nuovo approccio al design integrato. A Dortmund si parlerà di automobile d’epoca come modello di sostenibilità e l’influenza dei produttori e designer italiani nella realizzazione dei modelli tedeschi. Stoccarda, invece, valorizzerà una giovane esperienza imprenditoriale siciliana, che coniuga tradizione e innovazione attraverso l’utilizzo di materiali naturali in pelle derivati dagli scarti di lavorazione industriale made in Italy.

Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale | Read More

Conferenza sull’invenzione del Made in Italy a Tel Aviv

In occasione della VI Edizione della Giornata del Design Italiano nel Mondo, l’Istituto Italiano di Cultura di Tel Aviv ha in programma una conferenza di Fulvio Ierace, professore emerito del Politecnico di Milano dove ha occupato la cattedra di Storia e Critica dell’Architettura Contemporanea. La conferenza si terrà giovedì 24 marzo presso Beit Liebling nella città israeliana.

L’evento intende ricostruire il processo secondo il quale il design da esposizione di oggetti si è evoluto ad una più complessa organizzazione mediatica che mira a rimodellare il complesso urbano milanese in una scenografia internazionale. Si farà riferimento alle origini rintracciabili negli sforzi operati da Gio Ponti per promuovere la qualità e l’unicità della creatività italiana attraverso il “Made in Italy”. Nella sua conferenza, il relatore citerà, fra l’altro, la mostra allestita al MoMA nel 1972 dal titolo “Italy: The New Domestic Landscape”, curata da Emilio Ambasz e concepita in forma di rivelazione del Design Radicale come il nuovo paradigma del design alle soglie della società postmoderna.

Nel corso della sua carriera, Fulvio Irace è anche stato redattore per l’architettura delle riviste “Domus” (1980-86) e “Abitare” (1987-2007), ha collaborato alle principali riviste di settore nazionali e internazionali ricevendo nel 2005 il premio Inarch Bruno Zevi alla critica d’architettura.

Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale | Read More

Cartagena, retrospettiva di Pasolini al Festival del Cinema

In occasione del centenario della nascita di Pier Paolo Pasolini l’Istituto Italiano di Cultura di Bogotá ha organizzato una retrospettiva di quattro pellicole del regista, che è stata presentata presso il Festival Internacional de Cine de Cartagena de Indias, il festival cinematografico più importante del paese latinoamericano. I quattro film presentati –Accattone, Il Decameron, Comizi d’amore e Porcile – sono stati introdotti dalla Prof.ssa Alessandra Merlo dell’Universita’ Los Andes di Bogotá, che ha curato la traduzione in spagnolo della sceneggiatura di Comizi d’amore.

Oltre ai film di Pasolini durante il Festival sono stati presentati per la prima volta al pubblico colombiano altri due film italiani:Piccolo Corpo di Laura Samani e Il buco di Michelangelo Frammartino. 

La retrospettiva di Cartagena è la prima delle iniziative con cui quest’anno l’Istituto Italiano di Cultura di Bogotá  intende celebrare l’anniversario della nascita di Pasolini: per i prossimi mesi sono già previsti nuovi cicli di proiezioni ed eventi nella capitale colombiana e a Medellin.

Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale | Read More

World Water Forum; Sereni, fondamentale garantire ovunque accesso all’acqua a donne e ragazze

Nell’ambito del 9th World Water Forum, la Vice Ministra Marina Sereni è intervenuta alla Sessione speciale “Accelerating gender equality in the water domain: the way forward”, promosso dal World Water Assessment Programme dell’UNESCO.

“La Cooperazione Italiana allo Sviluppo – ha detto la Vice Ministra – ha nella sua linea d’azione interventi volti a sostenere le donne nelle aree rurali e agricole più povere del pianeta, a promuovere la partecipazione femminile ai processi decisionali e progettuali, e ad agevolare l’accesso delle donne al credito e ai servizi finanziari. È tuttavia chiaro che, se non si assicura il diritto all’acqua e ai servizi igienico-sanitari, raggiungere qualsiasi altro diritto è per loro difficile. In molti Paesi, soprattutto in Africa, motivi economici, sociali e culturali rendono assai precario l’accesso all’acqua e a servizi igienici adeguati per donne e ragazze, minando così il loro pieno contributo alla vita sociale. Consentirgli d’accedere all’acqua diventa dunque fondamentale per esercitare pienamente i loro diritti e realizzare le loro aspirazioni, compresa la partecipazione alla vita pubblica. Su questo, come Cooperazione – ha concluso Sereni – ci impegniamo e ci impegneremo con forza”.

Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale | Read More