La segretaria di Stato Martina Hirayama allo Skills Summit dell’OCSE a Bruxelles

Il 21 e 22 febbraio 2024 si è svolto a Bruxelles il vertice dell’OCSE intitolato «Skills for the future», al quale hanno partecipato delegazioni del settore educativo di una quarantina di Paesi. Il vertice si è chiesto quali sono le misure politiche necessarie per rafforzare i percorsi di apprendimento e di carriera che soddisfino sia le esigenze delle persone che quelle del mondo economico.

News Service Bund [IT] | Read More

Via libera del Consiglio federale all’approvazione dell’Accordo di libero scambio con la Moldova

Il 21 febbraio 2024 il Consiglio federale ha adottato il messaggio sull’approvazione dell’Accordo di libero scambio tra gli Stati dell’Associazione europea di libero scambio (AELS) e la Repubblica di Moldova. Il testo sarà sottoposto dell’Assemblea federale per approvazione. La Moldova è il primo partner commerciale con cui l’AELS ha negoziato un intero capitolo sul commercio elettronico, unitamente al suo nuovo capitolo modello sul commercio e lo sviluppo sostenibile.

News Service Bund [IT] | Read More

Dal 2024 la Nuova politica regionale promuove anche piccoli progetti infrastrutturali

Le modifiche della legge federale sulla politica regionale e della relativa ordinanza entreranno in vigore il 1° aprile 2024. Lo ha deciso il Consiglio federale nella riunione del 21 febbraio 2024. Nell’ambito della Nuova politica regionale sarà possibile sostenere piccoli progetti infrastrutturali con contributi a fondo perso. Questi progetti generano preziosi impulsi economici nelle regioni rurali e di montagna.

News Service Bund [IT] | Read More

La segretaria di Stato Hirayama all’incontro informale dei ministri UE sulla concorrenza nel settore della ricerca e dell’innovazione e alla conferenza dei ministri per la cooperazione internazionale

Il 14 e 15 febbraio Martina Hirayama, segretaria di Stato per la formazione, la ricerca e l’innovazione, ha partecipato alla riunione informale dei ministri della ricerca e dell’innovazione dell’Unione europea (UE) tenutasi a La Hulpe (Belgio). Questo incontro semestrale si è concentrato su dibattiti relativi ai programmi quadro dell’UE per la ricerca e l’innovazione, sulla cooperazione tra ricerca e industria e sullo sviluppo tecnologico nell’ambito della decarbonizzazione. L’incontro è stato seguito da una conferenza ministeriale internazionale tenutasi il 16 febbraio sul dialogo multilaterale sui principi e i valori per la cooperazione internazionale in materia di ricerca e innovazione.

News Service Bund [IT] | Read More

Sanzioni: il Consiglio federale si esprime sulle raccomandazioni della Commissione della gestione

Il 14 febbraio 2024 il Consiglio federale ha espresso un parere sulle raccomandazioni della Commissione della gestione del Consiglio degli Stati (CdG-S). Nel suo rapporto del 14 novembre 2023, redatto nel quadro del mandato di controllo successivo, la CdG-S ha constatato miglioramenti nell’attuazione delle sanzioni economiche e ha formulato sei nuove raccomandazioni.

News Service Bund [IT] | Read More

Adozioni internazionali e ricerca delle origini: il consigliere federale Beat Jans pronto ad aiutare i Cantoni a trovare una soluzione

Il 16 febbraio 2024 diversi consiglieri di Stato si sono incontrati a Berna per discutere delle irregolarità nelle adozioni internazionali tra gli anni Settanta e Novanta. L’incontro, convocato e presieduto dal ministro della giustizia Beat Jans, si è focalizzato in particolare sulla ricerca delle origini. I rappresentanti dei Cantoni che hanno partecipato hanno ribadito la volontà di sostenere le persone adottate e le loro famiglie nella ricerca delle origini. Le prime decisioni al riguardo saranno prese in occasione di una giornata strategica, prevista nell’autunno 2024.
Read More | News Service Bund [IT]

Regolamento UE sulla deforestazione (EUDR): il Consiglio federale ha condotto una discussione

Il 14 febbraio 2024 il Consiglio federale ha condotto una discussione su come gestire il regolamento UE sulla deforestazione e sulle conseguenze derivanti per la Svizzera. Il Consiglio federale non prevede per il momento alcuna modifica del diritto svizzero. Tuttavia, ha incaricato l’Amministrazione federale di esaminare misure di sostegno per le imprese interessate e di effettuare altri accertamenti.

News Service Bund [IT] | Read More